Nuovo Volkswagen Caddy

Il tuttofare con fino a 19 sistemi di assistenza alla guida


  • Più sicuro e comodo: cinque sistemi inediti e altri 14 sistemi ulteriormente perfezionati
  • Travel Assist: guida del veicolo automatizzata sull’intero intervallo di velocità
  • Più sicuro: durante il cambio di corsia avverte della presenza di eventuali veicoli nell’«angolo cieco»
  • Emergency Assist: frenata automatica fino all’arresto completo del veicolo
  • Trailer Assist: con il Caddy parcheggiare il rimorchio diventa un gioco da ragazzi


VWN_Caddy5_3_media_high


VWN_Caddy_5_4_media_high


Hannover / Cham – Le numerose e ampie novità all’insegna dell’innovazione presenti nel nuovo Caddy di Volkswagen Veicoli Commerciali potenziano ulteriormente la sicurezza di questo veicolo, che funge sia da furgone per le consegne in città che da van familiare: tra le novità, la presenza di un massimo di 19 sistemi di assistenza alla guida (FAS), pensate per portare sempre a destinazione i passeggeri a bordo del Caddy in tutta facilità e comodità. Cinque sistemi di assistenza presenti a bordo sono stati messi a punto appositamente per la quinta generazione di Caddy, mentre tutte le altre funzioni sono state ulteriormente perfezionate.
Grazie al pianale modulare trasversale (MQB) di ultimissima generazione, a bordo della serie Caddy di Volkswagen Veicoli Commerciali debuttano numerose tecnologie inedite: sistemi di assistenza innovativi come il Travel Assist e il nuovo assistente di svolta incrementano infatti sia la sicurezza che il comfort. Cinque dei 19 sistemi di assistenza rappresentano una vera novità all’interno del mondo Caddy, mentre le restanti funzioni sono state aggiornate a 360°. Tra le novità troviamo ad esempio il Travel Assist che, per la prima volta su un veicolo commerciale targato Volkswagen, consente una guida assistita sull’intera gamma di velocità. Il Travel Assist è dunque un sistema assolutamente inedito a bordo di un veicolo commerciale. L’obiettivo è consentire una guida automatizzata al cosiddetto «livello 2», ovvero per l’intero intervallo di velocità compreso tra 0 e 210 km/h. Questo comporta quindi un monitoraggio della situazione di guida e una guida assistita longitudinale e trasversale del veicolo con visualizzazione ottimizzata dell’ambiente circostante e delle performance in termini di sterzata. In abbinamento al sistema Emergency Assist, in caso di inattività da parte del conducente il veicolo effettua una frenata automatica fino all’arresto completo del veicolo.

A tal fine il sistema ricorre, tra le varie funzioni, al controllo automatico della distanza ACC, per un controllo longitudinale, e all’assistente per il mantenimento della corsia «Lane Assist» per un controllo trasversale. Il «Travel Assist» si attiva dal volante multifunzionale. Per offrire al conducente informazioni più dettagliate, nel Digital Cockpit debutta inoltre un nuovo display in grado di fornire maggiori informazioni sotto forma di rappresentazione virtuale dell’ambiente circostante al veicolo. In tal modo, oltre al numero di corsie disponibili è possibile visualizzare anche i veicoli antistanti e adiacenti al proprio Caddy nonché le relative distanze.

In abbinamento al Travel Assist, il volante multifunzionale di nuova concezione del Caddy è dotato anche di sensori capacitivi. Questo perché, per motivi giuridici e di sicurezza, il conducente è tenuto a monitorare il sistema in modo costante, proprio attraverso il controllo continuo del volante. Grazie ai nuovi sensori capacitivi è ora garantito un rilevamento tattile preciso, che non richiede alcun impiego di forza e che consente così di evitare il rischio di avvisi errati. In altre parole, finché tiene le mani sul volante, il conducente non dovrà più preoccuparsi di sterzare. Sarà sufficiente che mantenga il contatto con il volante. Tuttavia, nel momento in cui il conducente stacca le mani dal volante per più di dieci secondi, si attiveranno dei segnali di avvertimento acustici e ottici. Il conducente dovrà quindi intervenire subito riappoggiando le mani sul volante; in caso contrario si attiverà l’Emergency Assist che arresterà autonomamente il Caddy.

Chi utilizza il nuovo Caddy come veicolo trainante apprezzerà anche il Trailer Assist, che rende un gioco da ragazzi le manovre effettuate in retromarcia con un rimorchio. Per la prima volta il Caddy è quindi disponibile nel segmento A dei furgoni per le consegne in città. I clienti di Volkswagen Veicoli Commerciali conoscono già questo assistente per le manovre con i rimorchi, che ha debuttato la prima volta sul Crafter, e che, proprio come nel Transporter 6.1 di Volkswagen Veicoli Commerciali, semplifica le manovre in retromarcia e il parcheggio di veicoli con rimorchi. In termini pratici, il Trailer Assist solleva il conducente del Caddy dall’obbligo di effettuare tutta una serie di considerazioni prima di procedere in retromarcia con un veicolo a rimorchio, ovvero girare il volante a sinistra in modo che il rimorchio vada verso destra e viceversa. Inoltre, il sistema semplifica l’esatto ricollocamento in posizione dritta su distanze più lunghe (accessi lunghi).

E, con il Trailer Assist, tutto questo diventa quasi automatico. Ecco un esempio: per effettuare con il Caddy comprensivo di rimorchio una manovra di retromarcia all’imbocco di una strada, il conducente si ferma in una posizione adatta e inserisce la retromarcia. Il sistema viene attivato premendo l’apposito tasto. Nello strumento combinato viene visualizzato l’angolo di rotazione attuale e quello possibile, calcolato sulla base di algoritmi in grado di elaborare le immagini derivanti dai dati della telecamera posteriore che osserva e valuta l’angolo di articolazione del rimorchio. Con il supporto dell’interruttore della regolazione degli specchietti, che funziona come un joystick, il conducente può impostare la direzione di marcia che preferisce per il veicolo con rimorchio. Il Caddy registra i comandi impartiti allo sterzo dal conducente, che non dovrà fare altro che premere il pedale dell’acceleratore e del freno. L’orientamento di veicolo e rimorchio risulta dal comando automatico del servosterzo elettromeccanico, un ulteriore highlight del Caddy: rispetto al modello precedente, tale funzione presenta una demoltiplicazione dello sterzo nettamente più diretta, con una conseguente diminuzione netta dell’angolo di sterzata richiesto sia in fase di manovra che nel traffico urbano e fuori città. Da finecorsa a finecorsa (da sinistra a destra) ora sono infatti necessarie soltanto 2,5 rotazioni del volante rispetto alle 3 di prima. Il diametro di sterzata misura soltanto 11,4 m nel caso del Caddy di 4,5 m a passo corto e 12,1 m nel caso del Caddy Maxi, che misura 35,3 cm in più.

Un’altra novità è rappresentata dall’assistente di svolta disponibile di serie come componente del Front Assist sul Caddy omologato come autovettura. L’assistente di svolta aiuta ulteriormente a evitare possibili incidenti in fase di attraversamento della carreggiata contraria. Quando si effettua una manovra di svolta a sinistra, con l’assistente di svolta il Caddy frena automaticamente fino al completo arresto (emettendo allo stesso tempo un avviso acustico e ottico) nel caso in cui, sulla corsia da attraversare, stia sopraggiungendo un altro mezzo. A seconda della velocità dei due veicoli, l’assistente di svolta è in grado di evitare l’incidente o di minimizzarne le conseguenze entro i limiti del sistema. Esempio di sistema di assistenza per il cambio di corsia: in questo caso l’obiettivo è informare il/la conducente del Caddy in merito a eventuali utenti della strada in fase di sorpasso sulla corsia adiacente, in modo da evitare così un’eventuale collisione al momento del cambio di corsia. In tal senso il sistema monitora la situazione di guida posteriore e, in caso di traffico in avvicinamento sulla corsia adiacente, e soprattutto in transito nell’«angolo cieco», attiva un avvertimento rivolto al conducente. In abbinamento al Travel Assist, in caso di cambi di corsia problematici il volante inizia a vibrare e viene effettuato un intervento correttivo.

Il sistema di assistenza per il cambio di corsia è quindi in grado di ottimizzare anche la percezione dell’ambiente circostante in situazioni di guida su strade a più corsie. Il sensore radar posteriore monitora l’area adiacente e posteriore al Caddy. Il conducente viene informato in merito ad altri utenti della strada presenti nello spazio adiacente, posteriore o, nell’ambito di uno specifico lasso di tempo, allo stesso livello del proprio veicolo sulla carreggiata immediatamente adiacente (sia a destra che a sinistra). Un LED presente nelle calotte dei retrovisori esterni avvisa il conducente in merito a situazioni potenzialmente critiche. Nel caso in cui un veicolo transiti lateralmente, il LED sul retrovisore esterno si accenderà; se il conducente attiva anche l’indicatore nella stessa direzione del veicolo rilevato, il LED lampeggerà come ulteriore livello di avvertimento.

Se Lane Assist è attivato, l’eventuale intenzione di cambiare la corsia di marcia può essere rilevata anche se non viene azionato l’indicatore di direzione. In questo caso Lane Assist inoltra al sistema di assistenza per il cambio di corsia l’informazione relativa all’avvicinamento del veicolo a una linea di demarcazione.

Se, nonostante l’avviso emesso dal sistema di assistenza per il cambio di corsia in merito alla presenza di un oggetto rilevante a lato il conducente aziona l’indicatore di direzione e si sposta di corsia, il sistema azionerà anche una resistenza dello sterzo, riducendo così il rischio di effettuare cambi di corsia pericolosi. Esempio di Rear Traffic Alert: il sistema è volto a evitare una possibile collisione in fase di uscita dai parcheggi e in presenza di una visuale ostruita grazie al monitoraggio della situazione durante le manovre di uscita dai parcheggi e all’avviso inviato al conducente in presenza di traffico trasversale in avvicinamento posteriormente al proprio veicolo. Concretamente, il sistema supporta il/la conducente in situazioni con scarsa visibilità informandolo/la o avvisandolo/la in merito all’eventuale traffico trasversale presente posteriormente. Inoltre, in caso di situazioni critiche, tale funzione attiva autonomamente una frenata d’emergenza. Rear Traffic Alert è integrato di serie nella gamma di funzioni del sensore radar posteriore.
Il nuovo sistema del Caddy di quinta generazione semplifica quindi l’uscita dai parcheggi in retromarcia in accessi e piazzole. Grazie ai sensori radar presenti sul retro, Rear Traffic Alert rileva non solo i veicoli in transito immediatamente dietro la propria auto, ma anche il traffico trasversale in avvicinamento lateralmente con un angolo compreso tra i 45 e i 90 gradi, e che quindi risulta difficilmente distinguibile per il conducente soprattutto in un furgone. In caso di rischio di collisione, il sistema emetterà un segnale ottico e un avvertimento acustico. Qualora il conducente o l’altro utente della strada non pongano termine alla situazione di rischio, prima di una possibile collisione il Rear Traffic Alert interverrà automaticamente sul freno.
Esempio di Park Assist 3.0: grazie al supporto fornito dal rilevamento della situazione di parcheggio durante le manovre nell’ambito di parcheggi disposti parallelamente o perpendicolarmente alla corsia, il parcheggio automatizzato offre supporto al conducente e una visualizzazione a 360° dell’ambiente circostante nonché la funzione di avvertimento del conducente in caso di ostacoli in avvicinamento. Caratteristiche: qualora, nonostante l’avvertimento, il conducente non intervenga, anche in questo caso si attiverà una frenata automatica volta ad arrestare il veicolo.

Come se non bastasse, numerosi dettagli dei sistemi Caddy sono stati perfezionati. Ad esempio, ora sulla parte anteriore del Caddy è impiegata una nuova telecamera multifunzionale che, tra i vari aspetti, migliora la funzionalità del rilevamento della segnaletica stradale dal momento che è in grado di riconoscere e di disporre in modo logico un maggior numero di segnali supplementari. Un’altra novità è la telecamera posteriore a 190 gradi, in grado di offrire una risoluzione ottimizzata e una migliore visualizzazione delle linee guida.

Risulta ampliata anche la funzione relativa allo stabilizzatore di velocità con tanto di speed limiter, che ora aziona automaticamente la frenata prima di superare la velocità impostata dal conducente. Molti sistemi di assistenza si rivelano i migliori nel segmento del Caddy. Tre di questi, ossia Trailer Assist, Travel Assist e il sistema di controllo della pressione degli pneumatici a misurazione diretta, sono addirittura unici a livello di concorrenza.
I nuovi sistemi di assistenza della quinta generazione del Caddy in sintesi:
  • Emergency Assist (arresto assistito del Caddy in caso di emergenza)
  • Sistema di assistenza per il cambio di corsia Side Assist (integrato nel sensore radar posteriore, mostra i veicoli in avvicinamento o nell’angolo cieco tramite accensione di un LED di avvertimento nelle calotte dei retrovisori esterni)
  • Trailer Assist (assistente per le manovre con rimorchio)
  • Travel Assist (guida automatizzata, livello 2)
  • Assistente per l’uscita dai parcheggi Rear Cross Traffic Alert (soltanto in abbinamento al sistema di assistenza per il cambio di corsia, monitora il traffico posteriore, avverte il conducente con segnali ottici/acustici e frena in caso di rischio di collisione, integrato nel sensore radar posteriore)
Inoltre i seguenti sistemi sono stati trasferiti al nuovo Caddy dal modello precedente e aggiornati:
  • Front Assist con assistente per manovre di scansamento e nuovo assistente di svolta
  • ACC con Stop & Go (regolazione automatica della distanza)
  • Assistente alla partenza in salita
  • ESC con ABS, ASR, EDS
  • Assistente per gli abbaglianti Light Assist, in presenza di luce a LED e di fari
  • alogeni nel nuovo Caddy
  • Stabilizzatore di velocità con speed limiter
  • Lane Assist (assistente per il mantenimento della corsia)
  • Sistema di rilevamento della stanchezza
  • Freno multicollisione
  • Park Assist (assistenza guidata al parcheggio)
  • Assistente di parcheggio ParkPilot
  • Rear View (telecamera posteriore) sulla maniglia della porta posteriore a battenti sinistra o sotto il lunotto nelle versioni con portellone
  • Sistema di controllo pressione pneumatici
  • Rilevamento della segnaletica stradale ACC: l’ultima generazione della regolazione automatica della distanza ACC è ora attiva su tutta la gamma di velocità del Caddy e, in caso di arresto del veicolo in presenza di traffico a singhiozzo, rimane attiva più a lungo, ovvero fino a 15 secondi, per poi ripartire automaticamente.
  • Front Assist con assistente per manovre di scansamento e assistente di svolta: il sistema di sicurezza Front Assist del Caddy offre nuove funzionalità. Il sistema di controllo perimetrale, dotato di un sensore radar e collegato alla telecamera anteriore, avvisa il conducente e frena in situazioni d’emergenza in caso di distanza eccessivamente ridotta rispetto al veicolo che precede o come sistema di riconoscimento pedoni anche a velocità contenute nel traffico cittadino. Nel nuovo Caddy questa gamma ora si arricchisce di un sistema di riconoscimento dei ciclisti, un assistente per manovre di scansamento e un nuovo assistente di svolta.
  • L’Emergency Assist (arresto assistito del Caddy in caso di emergenza) è un sistema offerto come optional in abbinamento ai cambi a doppia frizione (DSG) e al Travel Assist (ampliamento della funzione del Travel Assist): appena i sensori rilevano che il conducente non effettua alcuna attività di sterzo, frenata o accelerazione, il sistema interviene con vari livelli di escalation, prima cercando di ottenere una reazione del conducente e, in seguito, effettuando un arresto di emergenza. In tal caso vengono attivate automaticamente le luci di emergenza in modo da segnalare ai veicoli circostanti la situazione di pericolo. L’ACC evita un’eventuale collisione con i veicoli che precedono; con ripetute frenate il sistema porta gradualmente il Caddy all’arresto completo. Una volta che il veicolo è fermo viene azionata automaticamente una chiamata di emergenza (eCall) in modo da garantire un trattamento medico celere al conducente.
La quinta generazione del Caddy, che ha superato quota tre milioni di esemplari già nelle generazioni precedenti, offre quindi ancora una volta agli utenti una lunga serie di highlight dai vantaggi effettivi: guida assistita su tragitti lunghi, assistenza sul fronte di angolo cieco, retromarcia e parcheggi, fino ad arrivare alle manovre del rimorchio: i molteplici sistemi di assistenza presenti nel nuovo Caddy rappresentano un bel salto di qualità in termini di sicurezza e comfort e supportano i/le conducenti sia in modalità attiva che passiva.
Oltre ai suoi 19 sistemi di assistenza alla guida, in grado di offrire innumerevoli possibilità, il nuovo Caddy, il tuttofare di Volkswagen Veicoli Commerciali, punta anche su molte nuove tecnologie che lo rendono ancora più pratico, più efficiente e, quindi, semplicemente superlativo.
Il modello base del Caddy Cargo Entry con passo breve e motore diesel 2.0 TDI da 75 CV, cambio manuale a 6 marce con trazione anteriore è disponibile a CHF 18’664.– IVA inclusa.

VWN_Caddy5_2_media_high

Fonte: media-corner.ch